Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.

Avete mai sentito parlare delle “malattie sociali”?
Si tratta di patologie, in questo caso vertebrali e visive collegate tra loro, proprie della società moderna, della sedentarietà che purtroppo ci contraddistingue e da alcune posture scorrette che ormai sono diventate cattive abitudini. Non ce ne rendiamo conto ma soprattutto durante le ore passate davanti al computer o chini sui libri la nostra colonna vertebrale e la vista possono subire veri e propri danni.
Non a caso il mal di schiena rappresenta una delle principali cause di visita dal medico di base e di assenza dal posto di lavoro. La cura migliore è la prevenzione.

Forse non tutti sanno che spesso i problemi di vista sono il risultato di abitudini sbagliate, soprattutto in fatto di postura.

Essere informati è il primo step per non incappare in fastidiosi bruciori agli occhi, mal di schiena e affaticamenti visivi.
Ecco qualche consiglio per migliorare la nostra routine.

Se pensiamo al numero di ore che passiamo seduti durante la giornata, capiremo l’importanza di avere una postura corretta, che non danneggi la spina dorsale e che non porti ad un eccessivo sforzo visivo.

Basta usare un piano inclinato durante lo studio e non incurvare la schiena, utilizzando, se possibile, lo schienale della sedia. Meglio ancora se abbiniamo la vita sedentaria a pause di movimento, sport e attività ricreative.
In questo modo rilasseremo il sistema visivo e ne manterremo la flessibilità. Nello specifico, fare una pausa di 5-10 secondi osservando un punto lontano aiuta a proteggere la vista interrompendo un’attività, che se troppo prolungata, potrebbe comportare bruciore, arrossamento e difficoltà visive.

Seguendo qualche piccolo e semplice accorgimento ne trarrete grandi benefici.
Per crescere forti e in salute!

Passa a trovarci e scopri Porta-Book, il leggio che aiuta a mantenere una postura corretta e a ridurre i rischi di danni alla vista, rendendo la lettura più confortevole e la mente più concentrata.

(fonte: Guida Postura Corretta – ed. Salus Education)