Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.

Dopo i quarant'anni circa si inizia ad avere bisogno di un occhiale correttivo per migliorare la visione da vicino. Solitamente la distanza di lettura alla quale si avvertono le prime avvisaglie di una presbiopia è circa 35/40 cm, quando braccio e avambraccio formano un angolo di circa 90° (distanza di Harmon).

In realtà però la maggior parte dei presbiti necessita anche di una correzione a "mezza distanza", alla quale corrisponde la posizione del monitor del computer. Esistono molte attività quotidiane che eseguiamo utilizzando una mezza distanza. Dagli scenari più semplici come tenere una conversazione, una cena, rassettare a situazioni nell'ambiente di lavoro che sia esso un ufficio o un negozio. Per tutte queste attività esistono lenti oftalmiche dette "office" che permettono la visione simultanea da vicino e per la mezza distanza.

Sono fortemente consigliate:

  • per chi ha già provato i limiti dell'occhiale solo da lettura
  • per chi è un portatore di progressivo (o multifocale) ma vuole un secondo paio di occhiali per attività specifiche: computer, il gioco delle carte, cucinare, etc....
  • per chi è sensibile al fastidio causato dal continuo cambio di occhiale.