Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.

Hai superato i 40 anni e per mettere a fuoco devi allontanare libri e giornali?
Niente paura, si tratta di presbiopia, o invecchiamento naturale della vista.

La presbiopia non si può né prevenire, né curare in maniera definitiva ma di certo si può correggere proprio grazie a lenti progressive o multifocali, questo perché spesso la presbiopia va ad aggiungersi ad altri difetti visivi precedenti come la miopia, l’astigmatismo o l’ipermetropia.

La soluzione più comune a questo problema sono gli occhiali ma oggigiorno la necessità di comfort, dinamicità e praticità è sempre maggiore e spesso gli occhiali non soddisfano queste esigenze.

Ecco allora che le lenti a contatto multifocali o progressive sembrano essere la soluzione ideale, capaci di garantire una visione nitida sia da lontano, da media distanza, che da vicino, permettendo a chi le porta di godere di tutti i vantaggi delle lenti a contatto morbide, ovvero quelle che meglio si adattano alla natura dell’occhio.

Quali sono le differenze rispetto alle altre lenti a contatto?

  • lenti monofocali: le cosiddette “lenti da lettura”;
  • lenti bifocali: utili per una visione nitida da vicino e lontano ma non a media distanza;
  • lenti a profondità di campo: utili per una visione da lontano ma non consentono di mettere a fuoco nella media distanza;
  • lenti multifocali o progressive: assicurano una visione nitida a tutte le distanze. Questo perché quando si abbassa lo sguardo, gli occhi ricercano la porzione di lente con la gradazione idonea ad una messa a fuoco dell’ oggetto osservato.

Le lenti a contatto multifocali o progressive vanno bene per tutti?

Per prima cosa non va dimenticato che devono essere utilizzate sempre in seguito al nullaosta da parte dell’oculista. Alcune informazioni utili sulle lenti a contatto multifocali.
Ecco chi le può usare e chi no:

Le possono usare tutti i presbiti

Quali sono i vantaggi?

  • offrono un comfort visivo migliore rispetto agli occhiali progressivi. L’adattamento al loro utilizzo è rapido e naturale;
  • sono particolarmente indicate per chi conduce una vita attiva e dinamica;
  • per chi viaggia spesso, esistono anche le lenti a contatto multifocali giornaliere che non necessitano dell’impiego di soluzioni detergenti perché sono usa e getta e garantiscono un’ineguagliabile praticità.

Non le possono usare:

  • chi ha patologie incompatibili con l’utilizzo delle lenti a contatto
  • in alcuni casi l’adattamento alle lenti multifocali o progressive può risultare difficoltoso data la diversa gradazione delle stesse ma solitamente si tratta di un tempo che varia da qualche ora a due/tre settimane.

Da noi puoi trovare Lenti Proclear Multifocali (marchio Coopervision), Lenti Purevision 2 Multifocali (marchio Baush & Lomb), Lenti Air Optix Multifocali (marchio Alcon Ciba Vision), chiedi ai nostri esperti!