Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.


Astigmatici e affetti da cheratocono, questo post si rivolge soprattutto a voi!
Sapete cos’è la topografia corneale?
Oltre ad essere un esame fondamentale per la diagnosi e per il monitoraggio del cheratocono (deformazione della cornea), la topografia corneale è principalmente consigliata nelle applicazioni di lenti a contatto in casi particolari, nello studio di astigmatismi importanti ed irregolari, nella chirurgia laser per la correzione di difetti visivi e nei trapianti di cornea.
Ma non solo.
La cornea, la lente più potente all’interno del nostro occhio, è una membrana estremamente delicata, il suo spessore è inferiore a mezzo millimetro ed è facilmente esposta a traumi ed infezioni. Ecco perché va salvaguardata e controllata.

 

La topografia corneale serve proprio a questo perché ne studia la forma e alcune caratteristiche.
Grazie a una fotografia del nostro occhio e ad una tecnologia particolarmente avanzata siamo in grado di ottenere una mappatura dettagliata della cornea, della sua curvatura e riscontrarne eventuali anomalie, prevenendo cosi l’insorgere di patologie come, tra le altre, il cheratocono.

L’esame si svolge presso il nostro negozio e non richiede preparativi particolari, basta non utilizzare lenti a contatto per almeno 2/3 giorni prima dell’esame stesso. Chi può sottoporsi all’esame?
La topografia corneale è un esame di screening adatto a tutti, “per chi è affetto da cheratocono (di cui permette di valutare la gravità) e per i pazienti che devono essere sottoposti a chirurgia refrattiva o che hanno già affrontato un intervento con il laser. E' inoltre utile per studiare gli effetti delle lenti a contatto sulla cornea e per costruire le stesse lenti” (www.humanitas.it). Come funziona?
Si tratta di un esame non invasivo.
Il pazienze non deve fare altro che fissare per alcuni secondi una sorgente luminosa. Le immagini acquisite dal topografo corneale verranno poi elaborate, calcolando la curvatura della cornea e fornendone la mappatura della superficie.

Non perdere tempo, prenditi cura dei tuoi occhi!

Passa a trovarci e scopri di più sulla topografia corneale!